CHICO BANDANA – BIOGRAFIA

Stai attualmente visualizzando CHICO BANDANA – BIOGRAFIA

Juan Carlos Zamora conosciuto nell’ambiente artistico come CHICO BANDANA è un cantante urbano nato a Bogotà la capitale Colombiana .
Sin da piccolo prova interesse per la musica Rap , Reggae , Dancehall e altri suoni urbani.

EL PATRON DEL TRAP

Chico Bandana si fa conoscere grazie alla musica Trap  è riesce ad ottenere ottimi risultati .
Grazie alla sua abilità con questo genere musicale venne Battezzato come “EL PATRON DEL TRAP”
Chico Bandana vanta molte collaborazioni con artisti di Romania , Italia , Spagna , Israele, ecc.
“El Patron del Trap” Ottiene buoni numeri con i brani Trap “Tanar Rockstar” è “Crucile”. 

Nuove Suonorità

Anche ottenendo un discreto successo con il trap Chico Bandana non si ferma li , naviga in altre acque e riesce a produrre canzoni più commerciali che gli permettono di dimostrare che può essere un’artista molto versatile , brani come “Dejame Volar” e “Los Dos” ottengono un buon riscontro da parte del pubblico ma anche delle radio italiane che inseriscono i brani nelle loro programmazioni.

Sempre più Successo

Nel 2018 ottiene due nomination ai “Latin Music Award”
la prima come Miglior Artista Urbano
la seconda come Miglior Canzone Urbana grazie al brano “En mi Habitacion”.
Nello stesso anno esce la sua canzone regina “Gucci Versace” che arriva quasi a 100k view sulla piattaforma di Youtube.

Una Nuova Esperienza

Chico Bandana non si sofferma ai buoni numeri ottenuti ed è così che Realizza “TWERKA” brano che diventa la canzone ufficiale del campeonato europeo di Twerk “EUROPEAN TWERK CONTEST”. Evento che coinvolge tante ragazze di tutto il mondo appassionate a questa disciplina.

2020

EL PATRON DEL TRAP torna a provare nuove sonorità ed è per questo che esce il suo nuovo single “SOLA” una fusion di Dancehall e Reggaeton prodotta dal suo amico e producer di fiducia “RACH MUSIC
Questo brano è disponibile su tutte le piattaforme digitali.

Segue Chico Bandana su Tutti Social Network :
FacebookIntragramTwitterYoutube

Lascia un commento